Semiotica

Letteralmente “scienza dei segni”. Anticipata dalla cultura vedica in India e, in Occidente, tra gli altri dai filosofi stoici, da Locke, Peirce e Morris, la semiotica si occupa dei segni dal punto di vista della loro struttura, della loro capacità di produrre significati, delle pratiche di comunicazione che rendono possibili. Nella prospettiva della didattica la semiotica rappresenta un importante strumento a disposizione dell’insegnante. Sono competenze semiotiche, infatti, quelle che stanno alla base della capacità di leggere e interpretare il setting e il comportamento degli studenti e di interpretare e mediare didatticamente i contenuti che sono oggetto della trasmissione culturale (trasposizione). (Vedi anche Cap. 8)

Annunci