Conoscenze

Le conoscenze sono il risultato dell’elaborazione personale che ogni soggetto opera a partire dagli stimoli esterni, provenienti dall’ambiente e dai contesti nei quali è inserito, in relazione alle proprie rappresentazioni del mondo o conoscenze pregresse. Le conoscenze come esiti dell’apprendimento scolastico sono forme di rappresentazione della realtà che a scuola un allievo costruisce per lo più integrando la visione che nel tempo e con il moltiplicarsi delle esperienze è venuto costruendosi con gli stimoli conoscitivi provenienti dal sapere codificato, attraverso la mediazione dell’insegnante. Le conoscenze sono generalmente distinte in dichiarative, concernenti nozioni, concetti, teorie, principi, e procedurali, aventi per oggetto modalità di intervento a carattere pratico-operativo (che riguardano sequenze più o meno complesse di azioni da compiere per ottenere un certo risultato) e mentale (riferite alle operazioni logiche da svolgere per portare a compimento un certo compito o un’attività). Le conoscenze procedurali non vanno confuse con le abilità, che indicano non solo la conoscenza di procedure, ma anche il loro impiego diretto in forma corretta e fluida. Affinché possano rappresentare un presupposto per la costruzione di competenza, le conoscenze dovrebbero essere acquisite in maniera significativa, tale da integrarsi nel patrimonio di acquisizioni del discente anche comportando forme di ristrutturazione, stabile ovvero non labile nel tempo, e potenzialmente utilizzabile in situazioni diverse da quelle nelle quali sono state acquisite.

Annunci