Laurillard

Diana Laurillard: l’insegnamento quale “scienza di progetto”

Diana Laurillard è docente di “Tecnologie didattiche” presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Londra dove si occupa di progettazione didattica, attraverso la teorizzazione e la sperimentazione di ambienti per la pianificazione delle attività didattiche da parte dei docenti (LDSE) a partire dalla rappresentazione del processo di insegnamento/apprendimento descritta attraverso il “Conversational Framework“.

Secondo Diana Laurillard, l’insegnamento sta cambiando: i docenti del ventunesimo secolo, in tutti i settori dell’istruzione, devono affrontare un cambiamento culturale e tecnologico. L’insegnamento si è trasformato, infatti, in una “scienza di progetto” perché, come per le altre scienze di progetto quali l’architettura e l’ingegneria, gli insegnanti devono lavorare in una dimensione creativa a partire dalla propria esperienza.

Le “scienze di progetto”, scrive la pedagogista britannica, infatti, pur facendo riferimento alle teorie definiscono piuttosto delle indicazioni progettuali ed una “euristica della pratica”, usando, allo stesso modo di come avviene sia per le scienze che per le arti, l’esperienza di ciò che è avvenuto in precedenza come riferimento o ispirazione per la nuova progettazione. L’insegnamento, quindi, è “scienza di progetto” proprio perché utilizza quanto il docente ha appreso nella propria pratica professionale al fine di raggiungere l’obiettivo dell’apprendimento da parte dello studente ed utilizza l’implementazione del progetto per migliorare continuamente la propria performance.

Ma la dimensione progettuale è ancora carente nella professionalità docente in quanto, pur progettando e riprogettando ogni giorno, sperimentando nuovi modi di insegnare, usando le tecnologia per realizzare ambienti didattici più adeguati per i propri studenti, le “scoperte” degli insegnanti rimangono spesso relegate a contesti locali, non essendo discusse e condivise con gli altri attori del processo educativo.

Attraverso un processo di documentazione e comunicazione delle proprie attività, quindi, gli insegnanti potrebbero sviluppare collettivamente questa dimensione professionale.


BIBLIOGRAFIA

Laurillard, D. (2012). Teaching as a design science. Building Pedagogical Patterns for Learning and Technology. New York and London: Routledge.
Laurillard, D., Ljubojevic, D. (in print). Evaluating learning designs through the formal representation of pedagogical patterns, Investigations of E-Learning Patterns: Context Factors, Problems and Solutions, Eds. Kohls, C. and Wedekind, J. IGI Global, forthcoming.

Annunci